Il nuovo video di Ferire il cuore

Il video di Stupito
per le strade di New Orleans

“Lucertola”, il nuovo disco

La lucertola è l’animale che, pur cambiando pelle, rimane sempre uguale a se stesso. La lucertola è anche la perfetta metafora di Ettore Giuradei. Quindici anni di carriera, per il cantautore bresciano, che con questo ultimo lavoro sembra rileggere dentro di sé con la scusa di rendere nuovamente proprie alcune perle del suo repertorio.

“Lucertola” contiene infatti quattro inediti, ma anche ben cinque canzoni del passato di Ettore, una per ogni album. Un attimo prima di dormire, dall’esordio “Panciastorie” del 2005, e Prendimi in un mazzo di fiorellini, da “Era che così” del 2008, chiariscono che persino il lato più giocoso e tradizionalmente legato al cantautorato italiano degli inizi è ormai lasciato alle spalle a favore di una produzione più scarna, a tratti onirica e a tratti spettrale. […]

Indiezone

Vuoi acquistare
il disco Lucertola?

Ettore

Ettore Giuradei, attore/cantautore, bresciano, classe 1981. Dal 2000 al 2005 è attore della compagnia di teatro comico “Teatro Distratto”. Nel 2006 realizza con Michele Beltrami lo spettacolo comico surreale “Cabaret Godot”. Nello stesso anno fonda, con Davide Danesi, l’etichetta discografica Mizar Records. Dal 2006 al 2010 incide e pubblica 3 dischi (Panciastorie, 2006, Mizar;

Era che così, 2008 (Mizar/Novunque) La repubblica del sole, 2010 (Mizar Novunque). Sempre nel 2006 vince il Premio per la nuova canzone d’autore italiana al MEI/Meeting Etichette Indipendenti di Faenza e nel 2008 viene invitato al Premio Tenco e al Premio Ciampi. Suo fisso collaboratore il fratello Marco Giuradei, classe 1986, polistrumentista e arrangiatore.

Nel 2012 pubblica la favola “Il paese senza ringhiere, senza fabbriche e senza strade” con le illustrazioni di Nicola Ballarini e la produzione di chioscoMU. Nel 2013 esce l’album “Giuradei” per Picicca Dischi che ufficializza la collaborazione con il fratello e con gli altri elementi della band: Domenico Vigliotti, fonico, e Alessandro Pedretti, batteria, a cui si aggiunge il nuovo chitarrista Nicola Panteghini. Dal 2006 ha collaborato con diversi musicisti del panorama italiano e internazionale: Danilo Di Prizio, Beppe Mondini, Accursio Montalbano, Domenico D’Amato, Bruno Bonarrigo, Luigi Picotti, Gabriele Zamboni, Gionata Giardina, Giulio Corini, Enzo Albini, Giancarlo Onorato e Jairo Zavala. Dal 2015 al 2017 partecipa da protagonista al docufilm “La nostalgia della condizione sconosciuta”, diretto da Andrea Grasselli (OmVideo/5e6), e presentato, in concorso, al 37° TorinoFilmFestival. Il 12 gennaio 2018 pubblica, per Woodworm Label, il disco DUNK dell’omonima band con Luca Ferrari (Verdena) alla batteria, Carmelo Pipitone (O.R.K./Marta sui tubi) alle chitarre e Marco Giuradei al pianoforte, synth e cori. Il 25 ottobre 2019 è uscito il suo nuovo disco solista “Lucertola” per Freecom/UMArecords/Casa Molloy. Suonato con la collaborazione di Giacomo Papetti e Fidel Fogaroli, e la produzione artistica di Paolo Blodio Fappani.

Rimani aggiornato e
iscriviti alla mia newsletter